Mo24 - Il quotidiano on line di : Notizie, eventi, informazioni, politica ed economia della città e dalla provincia ultimo aggiornamento
banner
blank
 Mo24.it - Eventi e Notizie da  in Tempo Reale 
banner
blank
NUMERO BATTUTE 3771 TEMPO LETTURA: meno di 2 min. LINK APPROFONDIMENTO: 4
CRONACA
01/03/2017 05:27:47

Arriva a Modena una app per gestire i conflitti in famiglia

Nell'ambito del progetto Anthea

Mo24 - cronaca - arriva a modena una app per gestire i conflitti in famiglia nell'ambito del progetto anthea
Si tratta di una app per cellulare o tablet il cui scopo è quello di facilitare la gestione dei conflitti tra genitori.
In questo modo i genitori potranno interagire con gli assistenti sociali ed eventualmente anche con gli organi della giustizia dei minori e gestire ogni rapporto con l’altro genitore, dalle spese alla sistemazione dei problemi gestionali che possono verificarsi con i figli. In modo trasparente, documentale.
Un sistema che si apre anche ai nonni: potranno vedere e inserire le foto dei nipoti anche quando a causa delle conflittualità tra i genitori ci sono dei problemi, e senza bisogno di cercare o attingere le foto su social aperti e per molti aspetti pericolosi, come facebook.
Sul progetto intitolato Anthea si è espresso l'avvocato Gianni Casale, cassazionista di Modena: “Progetto Anthea nasce dall’esperienza ventennale maturata nella gestione delle problematiche di diritto di famiglia e delle implicazioni che la conflittualità dei coniugi sposta nell’ambito penalistico. Spinto dal desiderio di portare strumenti concreti e nuovi alla soluzione delle problematiche anche, e soprattutto, per facilitare l’attività giudiziale e per cercare di promuovere un nuovo atteggiamento delle parti nelle soluzioni dei loro conflitti, ho ideato un progetto sicuramente ambizioso ma concreto”.
Il progetto si sostanzia in una "App" che fornisce ai genitori una serie di servizi e opportunità in grado di smorzare sul nascere tutti quegli spunti di conflittualità che troppo spesso attanagliano le coppie fresche di scissione e che le conducono in liti inutili e pretestuose.
L'avvocato ha anche aggiunto: “C’è anche uno scopo educativo verso la coppia in conflitto dal momento che ogni operazione dagli stessi svolta in una sorta di dialogo mediato a distanza potrà essere monitorato dall’operatore sociale e, se necessario, anche dal magistrato i quali, con accesso ai dovuti pannelli telematici messi a disposizione gratuitamente, potranno verificare quanto già precedentemente autorizzato”.
“Il servizio potrebbe far parte degli accordi che vengono assunti davanti al giudice”.
“Ma anche la coppia potrà, sempre attraverso l'app, avere un filo diretto con l'assistente sociale chiedendo consigli, appuntamenti presso le sedi istituzionali e fornire comunicazioni utili alla miglior gestione dei minori. Nessun contatto diretto con il magistrato a cui viene concesso, in ogni caso, la possibilità di osservare la coppia qualora nel corso di un procedimento dovesse risultare opportuna una valutazione in tempo reale”».
“C’è anche una funzione di sicurezza dal momento che è prevista una partnership con una società di sicurezza sul territorio che utilizza sistemi di protezioni personali in grado di monitorare a distanza persone (nel nostro caso i minori) potendo porsi in loro aiuto attraverso l'utilizzo di un sistema di geolocalizzazione in caso di aggressioni (bullismo) allertando le forze dell'ordine, oppure avvisando il più vicino presidio medico, oppure permettendo la localizzazione del minore in caso di mancato rientro a casa da scuola”.
“È prevista una partnership con una società di formazione che da anni tiene corsi sulla genitorialità e rapporti minori - genitori attraverso la quale garantire un calendario di eventi formativi attraverso i quali i minori e i loro genitori potranno fruire di esperienze”.


  
comunity button comunity button comunity button (Altre Notizie per: Attualità a Modena - | tags - parole chiave
ipsedixit
ipse dixit
CARLO MUZZARELLI
sicuramente le attività svolte vanno nella giusta direzione, purtroppo però il fenomeno non è regredito, anzi, i numeri sono in aumento
ipse dixit
ipse dixit
CARLO MUZZARELLI
sicuramente le attività svolte vanno nella giusta direzione, purtroppo però il fenomeno non è regredito, anzi, i numeri sono in aumento
ipse dixit
ipse dixit
CARLO MUZZARELLI
Ora quindi non è più rinviabile un decreto legge che restituisca dignità finanziaria a un ente previstOra quindi non è più rinviabile un decreto legge che restituisca dignità finanziaria a un ente previsto dalla Costituzione per continuare a garantire i servizio dalla Costituzione per continuare a garantire i servizi
ipse dixit
 
LAST MINUTE
NOTIZIE ATTUALITÀ A MODENA

Modena, il Vescovo Castellucci e Enzo Bianchi hanno chiuso il Forum Eventi

Monsignor Castellucci ha accompagnato Enzo Bianchi nella chiusura del Forum ...

Modena, il progetto “Scommetti che smetti” entra nelle scuole

Stando agli ultimi dati diffusi l’1% degli 11enni, il 5% dei 13enni e il 29% dei 15enni f...

Modena, crepa al monumento “inno alla vita”

Nel primo pomeriggio di ieri, i Vigili del Fuoco si sono recati in viale Italia angolo viale Corassori a ca...

A Modena in primavera si va a scuola a piedi

Oggi, nella giornata dell'aria, parte l'edizione 2017 di “Walk to school”, l'iniziativa che prevede andare...

D'ora in avanti il Comune di Modena rilascerà soltanto carte d'identità elettroniche

Dopo un periodo nel quale l'Anagrafe rilasciava le carte d'identit...
banner
 
banner
Unindustria Servizi s.r.l.MO24.it - © 2018 Unindustria Servizi s.r.l. - PI 02566690364