Mo24 - Il quotidiano on line di : Notizie, eventi, informazioni, politica ed economia della città e dalla provincia ultimo aggiornamento
banner
blank
 Mo24.it - Eventi e Notizie da  in Tempo Reale 
banner
blank
NUMERO BATTUTE 3553 TEMPO LETTURA: meno di 2 min. LINK APPROFONDIMENTO: 4
POLITICA
01/04/2017 06:15:50

Intervento di Confesercenti Modena in merito all'incremento della Tari

“Riteniamo ci sia la necessità di riflessioni approfondite a riguardo”

Mo24 - politica - intervento di confesercenti modena in merito all'incremento della tari “riteniamo ci sia la necessità di riflessioni approfondite a riguardo”
Nell'ultima seduta del Consiglio Comunale è stato approvato l'incremento alla Tari, la posizione di Confesercenti Area Modena non si è fatta attendere.
Segnala l'associazione: “TARI: appreso dell’aumento motivato da un miglioramento del servizio, riteniamo ci sia la necessità di riflessioni approfondite a riguardo. In particolare, in merito al settore delle piccole e piccolissime imprese modenesi del terziario. Vorremmo non ci fossero chiusure a priori, quanto piuttosto la possibilità di un eventuale modifica del regolamento inerente alla tassa in questione”.
“Nell’incontro fissato il 13 aprile prossimo dagli assessori Carla Ludovica Ferrari e Giulio Guerzoni avente per oggetto ‘Riflessioni sul bilancio previsionale 2017-2019, Tari 2017 avremo modo di approfondire anche in sede tecnica i motivi che portano l’Amministrazione comunale ad aumentare la TARI 2017 per famiglie e imprese. Riconoscendo ad entrambi gli assessori, un comportamento fino ad ora estremamente corretto e trasparente, nei confronti delle Associazioni imprenditoriali oltre ad una forte attenzione rispetto ai problemi manifestati dalle singole imprese, riteniamo tuttavia sia opportuno fare il punto della situazione in modo più approfondito e dettagliato. Serpeggia una lamentela diffusa tra gli imprenditori che rappresentiamo, rispetto anzitutto a due problemi. Il primo: la richiesta di pagare rispetto alla quantità di rifiuti prodotti e non in base ad un meccanismo che individua nella superficie dei locali l’elemento discriminante che fa sì che il costo del servizio lieviti considerevolmente; il secondo: il recupero del pregresso a seguito dei controlli effettuati sta determinando in alcune categorie (vedi ristoranti, e parliamo di ristoranti storici della nostra città) un esborso di decine di migliaia di euro che oggettivamente corre il rischio di mettere seriamente in difficoltà la prosecuzione delle attività. Sono operatori che hanno sempre pagato in base allo spazio effettivamente occupato dall’attività di ristorazione e che ora si trovano a dover rendere conto anche per soffitte, cantine, ripostigli etc. come se tutto fosse equiparato all’attività principale.”
“Gli incontri tenuti fino ad oggi hanno avuto grande attenzione e disponibilità politica da parte degli Assessori a farsi carico dei problemi. Per contro invece c’è stata una sostanziale chiusura da parte della struttura tecnica a cogliere l’esigenza di interpretare il regolamento nell’ottica di favorire imprese, tra l’altro eccellenze gastronomiche e di richiamo turistico, che, ribadiamo, sono sempre state corrette e collaborative nei confronti dell’Amministrazione comunale. Fatti questi, che ci spingeranno a porre in occasione dell’incontro del 13 aprile, l’esigenza di rivedere il regolamento sulla Tari, finalizzata all’introduzione di elementi di flessibilità interpretativa che non penalizzino oltremodo e oltre ragione le imprese. Senza stravolgerne il contenuto (ci pare francamente discutibile una lettura che lo pone quasi a ‘testo sacro’ immutabile, a prescindere dalla realtà delle cose) sia chiaro, ma partendo da situazioni oggettive che il buon senso capirebbe”.

  
comunity button comunity button comunity button (Altre Notizie per: Politica a Modena - | tags - parole chiave
ipsedixit
ipse dixit
CARLO MUZZARELLI
sicuramente le attività svolte vanno nella giusta direzione, purtroppo però il fenomeno non è regredito, anzi, i numeri sono in aumento
ipse dixit
ipse dixit
CARLO MUZZARELLI
sicuramente le attività svolte vanno nella giusta direzione, purtroppo però il fenomeno non è regredito, anzi, i numeri sono in aumento
ipse dixit
ipse dixit
CARLO MUZZARELLI
Ora quindi non è più rinviabile un decreto legge che restituisca dignità finanziaria a un ente previstOra quindi non è più rinviabile un decreto legge che restituisca dignità finanziaria a un ente previsto dalla Costituzione per continuare a garantire i servizio dalla Costituzione per continuare a garantire i servizi
ipse dixit
 
LAST MINUTE
NOTIZIE POLITICA A MODENA

Il Comune di Modena introduce il referendum propositivo

Il Consiglio Comunale ha approvato la delibera presentata da Caterina Liotti riguardo le modifi...

Modena, progetto per nuovi chioschi al Parco delle Rimembranze

Anna Maria Vandelli ha risposto all'interrogazione di Alfonso Morandi di Forza Italia ne...

Intervento del Sindaco di Modena dopo l'arresto dello scippatore seriale

Il primo cittadino di Modena ha voluto intervenire dopo che agenti della Munic...

Al via i lavori per la costruzione della Casa della Salute di Modena

Gian Carlo Muzzarelli e Massimo Annicchiarico hanno consegnato ieri le chiavi del ...

Il Comune di Modena ha rinnovato la convenzione con l'Istituto Storico

Nell'ultima seduta del Consiglio Comunale è stato approvato il rinnovo della Con...
banner
 
banner
Unindustria Servizi s.r.l.MO24.it - © 2017 Unindustria Servizi s.r.l. - PI 02566690364