Mo24 - Il quotidiano on line di : Notizie, eventi, informazioni, politica ed economia della città e dalla provincia ultimo aggiornamento
banner
blank
 Mo24.it - Eventi e Notizie da  in Tempo Reale 
banner
blank
NUMERO BATTUTE 4682 TEMPO LETTURA: meno di 2 min. LINK APPROFONDIMENTO: 4
SANITA
07/03/2017 05:32:50

Situazione degli aborti a Modena

“Un medico su due è obiettore”

Mo24 - sanita - situazione degli aborti a modena “un medico su due è obiettore”
Secondo gli ultimi dati diffusi il 55,3% dei medici Ausl e il 50% dei medici dell'Azienda Policlinico non sono disponibili a praticare un'interruzione di gravidanza.
Ovvero, un medico su due, di fatto, non pratica interruzioni di gravidanza. La vicenda sta particolarmente a cuore anche all’assessore al Welfare del Comune di Modena Giuliana Urbelli: “Occorre tenere alta l’attenzione, non possiamo correre il rischio di retrocedere sui diritti acquisiti e sanciti dalla legge”.
Sulla forzatura utilizzata nel Lazio, dove è stato bandito un concorso solo per medici non obiettori, l'assessore considera: “Questa discussione potrà produrre buoni risultati se ci porterà a progredire sulla strada dei diritti, che nei Paesi europei considerati più evoluti sono da tempo riconosciuti. Quanto è avvenuto sul tema dei vaccini ci può aiutare nella riflessione. Il paragone può risultare azzardato, ma le istituzioni regionali sono intervenute per salvaguardare il diritto alla salute della comunità più debole, quella infantile, che la scelta di pochi, per ragioni che non sta a noi giudicare, rischia di mettere a repentaglio. Una scelta non facile ma di grande lungimiranza”.
Sui dati di Modena ha segnalato: “Non siamo certo ai livelli del Lazio, ma i numeri evidenziano che, in particolare su certe professionalità, il rapporto degli obiettori sul totale degli operatori è superiore alla media regionale. Non solo, è superiore al 50 per cento. E questo è un segnale su cui la politica, non solo sanitaria, deve interrogarsi”.
Sul futuro della vicenda ha sottolineato: “Credo che i vertici della Sanità, Regione in testa, siano impegnati nel garantire uguaglianza di accesso al percorso per l’Interruzione volontaria di gravidanza (Igv) prevista dalla legge, ponendo esplicitamente tra gli obiettivi delle aziende sanitarie un’attenzione particolare, per esempio, a un aspetto molto delicato come la riduzione dei tempi di attesa tra rilascio del certificato e l’intervento di Ivg. L’obiettivo indicato, per gli interventi oltre le due settimane di attesa dalla certificazione, è inferiore al 25 per cento. Occorre dunque un monitoraggio costante affinché i principi che la Regione assume come indicativi trovino applicazione nella prassi. Anche la politica locale può fare la propria parte, a partire dalla Conferenza territorio socio sanitaria dove le istanze della Sanità modenese trovano espressione”.
“Credo debba porsi un tema di equità nei percorsi professionali delle aziende sanitarie. Se è vero che i non obiettori vengono “di fatto” penalizzati, diminuendo al punto di rischiare di non garantire più il diritto che deriva dalla legge 194, una possibile soluzione può essere quella di percorrere strade analoghe alla procedura “Zingaretti”, che è stata ritenuta legittima”.
Poi l'assessore ha fatto riferimento al calo degli aborti: “Il calo significativo e costante degli aborti è il dato più importante da cui partire. Innanzitutto il trend storico (dieci anni e oltre) conferma la progressiva diminuzione sia delle Ivg chirurgiche che degli aborti medici, ma il dato forse più significativo, dato il calo delle nascite, è la diminuzione costante del tasso di abortività, ovvero della percentuale di aborti sui nati, poco sopra il 7 per mille a livello regionale”.
“È significativo che il 50% delle donne che sceglie di abortire abbia un’occupazione. Questo evidenzia che la prevenzione e i percorsi messi a disposizione delle donne contano, sia sul piano sanitario che sociale, ed è su questo che bisogna investire. La donna è condotta nel suo percorso dalla rete dei consultori accanto all’ospedale, così come sono numerosi i progetti con cui associazioni di diversa ispirazione, assieme all’assessorato, sostengono la donna nella decisione ma soprattutto nel periodo pre e post parto, spesso vissuto con difficoltà non solo per ragioni economiche ma soprattutto psicologiche, specie dalle mamme sole o prive di una rete familiare. Sapere che esiste una rete di supporto a cui fare riferimento può fare la differenza”.

  
comunity button comunity button comunity button (Altre Notizie per: Salute a Modena - | tags - parole chiave
ipsedixit
ipse dixit
CARLO MUZZARELLI
sicuramente le attività svolte vanno nella giusta direzione, purtroppo però il fenomeno non è regredito, anzi, i numeri sono in aumento
ipse dixit
ipse dixit
CARLO MUZZARELLI
sicuramente le attività svolte vanno nella giusta direzione, purtroppo però il fenomeno non è regredito, anzi, i numeri sono in aumento
ipse dixit
ipse dixit
CARLO MUZZARELLI
Ora quindi non è più rinviabile un decreto legge che restituisca dignità finanziaria a un ente previstOra quindi non è più rinviabile un decreto legge che restituisca dignità finanziaria a un ente previsto dalla Costituzione per continuare a garantire i servizio dalla Costituzione per continuare a garantire i servizi
ipse dixit
 
LAST MINUTE
NOTIZIE SALUTE A MODENA

L'Usl di Modena ha un nuovo Direttore Sanitario

Bianca Caruso sarà il nuovo Direttore Sanitario dell'azienda Usl di Modena subentrando a Gianbattista S...

Modena, in arrivo nuovi primari all'Ospedale di Baggiovara

Arriva la dottoressa Micaela Piccolo a dirigere l'U.O. di Chirurgia Generale, d'Urgenza e Nu...

Sono ancora gravi le condizioni della 65enne colpita da meningiti

L'anziana si trova ricoverata in prognosi riservata presso il Policlinico di Modena, ...

Intervento dell'Ospedale di Sassuolo in merito al caso di meningite

In seguito al caso di meningite, l'Ospedale di Sassuolo vuole tranquillizzare la ci...

Modena, il Dipartimento Interaziendale di Emergenza Urgenza ha nuovo direttore

Stefano Toscani, che era alla guida del Pronto Soccorso dell'Ospedale di...
banner
 
banner
Unindustria Servizi s.r.l.MO24.it - © 2017 Unindustria Servizi s.r.l. - PI 02566690364